SHOPCENTROSCAMPOLI - BLOG - Centro Scampoli Carpenedolo - Centro Scampoli srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

BIANCHERIA DA BAGNO

Pubblicato da in HOME ·
Tags: ASCIUGAMANIBAGNOSHOPCENTROSCAMPOLIBIANCHERIA
.... accidenti gli asciugamani! Ti sei dimenticata di cambiarli e ora hanno un aspetto e un odore poco gradevole.
Situazione irreparabile? Niente affatto.
Spesso la vita frenetica ,la casa il lavoro i figli e i mille impegni ci portano a dimenticare operazioni di routine che dovrebbero venire svolte con tempistiche programmate in una casa per esempio il cambio degli asciugamani e degli accappatoi.
Infatti questa operazione viene richiesta perchè germi e batteri trovano il loro Habitat naturale in presenza di umidità che unito ad un PH ottimale ed a residui organici risasciati dalla nostra pelle ne permettono un eccessivo sviluppo.
Il primo segnale che la biancheria del bagno va immediatamente cambiata è l'odore sgradevole ,quindi la prima opeazione da fare sarà ogni giorno prendere l'abitudine di annusare gli asciugamani dovrebbero essere profumati di un essenza simile all'ammorbidente che usate.
Sarebbe buona regola stabilire grosso modo dei giorni fissi durante la settimana per il cambio asciugamani tenendo conto che quello del bidet va sicuramente cambiato più spesso (consigliamo giorno si giorno no) per una buona igiene personale intima .
L'accappatoio va invece usato avendo l'accuratezza di farlo asciugare ogni volta prima di riappenderlo in bagno operazione molto importante ,si consiglia un cambio settimanale tenedo conto che il naso resta sempre il nostro migliore indicatore delle condizioni dell'accapatoio.

Consigli per lavare la nostra biancheria da bagno:

Molto importante risulta anche essere il lavaggio delle nostre spugne da bagno ,temperature troppo elevate ne possono rovinare la resistenza, mentre un lavaggio troppo delicato rischia di non eliminare i germi e batteri presenti.
La temperatura ideale per lavare le nostre spugne da bagno è senza dubbio 60°gradi,non eccedete mai con ammorbidenti perchè anche se potete avere l'impressione di trovarli più morbidi e profumati in realtà aggiungendo troppo ammorbidente al bucato otterrete solamente un effetto idrorepellente dei tessuti e quindi di conseguenza avrete spugne da bagno che asciugano molto poco.

Piccoli rimedi per conservare la biancheria da bagno nelle condizioni migliori:

Per mantenerli morbidi sempre si può aggiungere un bicchiere di aceto di mele dopo il primo risciaquo avrete asciugamani più morbidi e anche senza ammorbidente toglierete cattivi odori dalla biancheria .
In alternativa potete sciogliere in una bacinella d'acqua del bicarbonato e lasciare le spugne per una notte intera in ammollo poi procedere al lavaggio in lavatrice ricordando di non usare una temperature superiore a 60 gradi avrete spugne sensibilmente più morbide e ad alta assorbenza.
Ultime due piccole regole da seguire ,non usare mai la candeggina che spezza le fibre del tessuto rendendolo molto ruvido e ricordarsi di non caricare troppo la lavatrice ,le fibre si puliranno molto meglio in questo modo .

Consigli per acquistare la biancheria da bagno:

Se devi acquistare nuova biancheria da bagno ed accappatoi stiamo per darti preziosi consigli.
Attenzione alla qualità della spugna ,non sempre gli asciugamani più morbidi risultano essere i migliori ,spesso l'effetto morbido sparisce in pochi lavaggi e vi resta un tessuto ruvido.
dovrai quindi basare la tua scelta sullo spessore della spugna e l'uniformità del tessuto.
Sarà divertente spaziare con colori e ricami di ogni genere sul nostro sito trovi spugne di ottima qualità per arredare bagni per ogni gusto,negli ultimi anni la biancheria da bagno viene considerata un vero e proprio elemento di arredo che crea la differenza .







SMACCHIARE UNA TOVAGLIA

Pubblicato da in HOME ·
Tags: TOVAGLIACOTONEANTIMACCHIASHOPCENTROSCAMPOLICOMBIANCHERIA
Consigli utili sul lavaggio delle vostre tovaglie

Non lasciarti intimidire dalle macchie sulle tue bella tovaglie. Molte macchie si possono eliminare se le tratti subito. Il trucco è un attacco immediato. Appena tutti hanno lasciato la tavola, togli i piatti e lava la tovaglia per farla rimanere sempre fresca e pulita. Sulla tovaglia troverai l’etichetta che indica di cosa è fatta e la temperatura a cui dovrebbe essere lavata.

Istruzioni

Occorrente: detergente per piatti sgrassante, amido.

1 Togli la tovaglia dalla tavola prendendola dagli angoli verso il centro per evitare che le briciole cadano sul pavimento. Scuotila fuori per pulirla dai residui.
2 Miscela un quarto di tazza di detersivo per piatti sgrassante con una tazza di acqua calda. Bagna una spazzolino da denti morbido nell’acqua saponata e gentilmente strofina la macchie. Il detersivo per i piatti è concepito per sciogliere il grasso e quindi funzionerà meglio di quello da bucato.
3 Imposta la temperatura della lavatrice come indicato sull’etichetta della tovaglia. Se non trovi l’etichetta, o non sei sicura circa il tressuto di cui è fatta, usa acqua fredda. Riempi d’acqua la lavatrice, poi mettici la tovaglia.
4 Aggiungi amido alla lavatrice quando è il momento del risciacquo. Questo eviterà che la tovaglia sgualcisca troppo.
5 Asciuga la tovaglia su uno stendino o distesa su una superficie piana. Se devi usare l’asciugatrice, impostala ad una temperatura molto bassa.
6 Stira la tovaglia dal rovescio. Se è molto sgualcita, spruzzala con acqua e usa un appretto per renderla stirata e fresca.

Suggerimenti

Se dopo il lavaggio la tovaglia ha ancora delle macchie, usa uno sgrassante smacchiatore da bucato.

Controlla se ci sono macchie prima di mettere la tovaglia nell’asciugatrice. Una volta asciugata. ogni macchia potrebbe essere fissata al punto di essere irremovibile.



Torna ai contenuti | Torna al menu